Storia

La prima menzione del villaggio Inariona, cosi come le stazioni lungo la strada costiera Salona-Narona, porta la tabula Peutigeriana nella prima meta del 4 ° secolo. Nei documenti del Parlamento di Salona del 4 maggio 533 si nomina Mucurum come un luogo in cui e stata stabilita una diocesi. Nell’itinerario di Ravenat dal 7 ° secolo, il villaggio e stato menzionato come Aronia id est Mucru. Durante il Medioevo la regione Mokro fa parte del ducato Neretva e diventa una potenza marittima rinomata. Il Duca Pietro Kandijan arrivando a Mucules 18 settembre 887 e stato sconfitto in una grande battaglia navale. Nei secoli successivi, nella lotta per il potere, sono cambiati i Duci di Bribir duchi, governanti bosniaci, re croati e Venezia. Il nome Makarska e’ stata per la prima volta nominato nel 1502. Nel periodo della dominazione turca Makarska era il centro della provincia di Primorje e fu fortificata con tre torri. Makarska fu annessa alla Repubblica di Venezia nel 1684. Sotto il dominio del leone veneziano che durava cento anni, sono nate le fondamenta della citta. I prossimi cento anni, durante la dominazione francese e austriaca, la citta vive il suo progresso culturale ed economico.


Dai reperti preistorici illiriche, ville romane, potenza navale medievale della regione Mokro nella ducato di Neretva, alle pareti turche e la citta veneziana barocca, fino alle localita austro-ungariche alla moda, fino ad oggi, la storia di Makarska e inseparabile dalla sua splendida natura. Il racconto storico della citta attraverso il famoso monastero francescano, chiesa di S. Marco, la Chiesa di San Filippo e Giacomo, il santuario Vepric, piazza Kacic, musei e gallerie, strade lastricate in pietra, piazze, spiagge, boschi e vette.